I quadrucci 

Perfetti nelle giorante più fredde, nei giorni di influenza e mal di stomaco, nelle serate in cui si ha bisogno di coccolarsi di fronte a un buon piatto caldo: insomma, i quadrucci sono sempre la soluzione migliore per mettere insieme una cena sostanziosa, veloce, sana e buona. 

 

Sapete come nasce la ricetta? In origine, i quadrucci venivano preparati per recuperare la sfoglia avanzata nei giorni di festa. Un tempo, infatti, era abitudine comune fare la pasta in casa la domenica e durante le grandi occasioni, specialmente le fettuccine: per non buttare la pasta in eccesso, le donne ricavavano dei piccoli quadratini da tuffare poi nel brodo. Oggi le cose sono cambiate e i quadrucci vengono realizzati non più per evitare gli sprechi ma per soddisfare il palato di grandi e piccini. 

 

In laboratorio, naturalmente, non possono mancare: a noi piacciono con un brodo vegetale leggero e un buon extravergine, ma vi consigliamo anche di provarli in una minestra di quadrucci e piselli. Per prepararla, fate un soffritto con aglio e olio, aggiungete i pisellini, un paio di patate, la polpa di pomodoro e coprite con abbondante acqua. Lasciate cuocere il tutto, aggiustate di sale e di pepe e infine aggiungete i quadrucci. Servitela ben calda, con una spolverata di formaggio grattugiato! 

 

Il trucco di mamma Angela

Come rendere la minestra ancora più cremosa? Passate una parte delle patate e otterrete una consistenza liscia e setosa. Se volete conferire ancora più gusto al piatto, invece, potete aggiungere un po' di pancetta o guanciale croccante. 

 

La ricetta dei quadrucci

Ecco, infine, la ricetta per i nostri quadrucci. Le dosi che vi lasciamo vanno bene per 4 persone ma, se volete, preparatene in abbondanza e congelateli: in questo modo, li avrete sempre pronti all'uso. 

 

Ingredienti

320 grammi di farina di grano duro

4 uova

 

Disponete la farina a forma di fontanella e fate un buco al centro: aggiungete le uova intere e sbattetele con una frusta o una forchetta. Iniziate ad amalgamare farina e uova insieme un po' alla volta e poi iniziate a impastare. Dovrete faticare qualche minuto, fino a che la pasta non risulterà bella compatta. Una volta pronta, stendetela con un mattarello (o passatela alla macchinetta, se ce l'avete) e formate un rettangolo. Ripiegate la sfoglia su stessa e tagliate con il coltello tanti piccoli quadratini. 

 

Il trucco di mamma Angela

Se volete congelarli, ricordatevi di aggiungere un po' di farina nel contenitore. Quando vi verrà voglia, potrete usarli direttamente da congelati.

 

 

Fettuccine al ragù

Un grande classico della cucina italiana, immancabili sulla tavola nei giorni di festa: le fettuccine al ragù sono un piatto che non passa mai di moda. Provate a farle in casa: il successo è garantito!

 

Ammettiamolo: è impossibile resistere a quei nidi di pasta gialla e callosa, da gustare in tante varianti. Con il classico ragù di carne, per esempio, oppure nella versione all'Alfredo, con burro e parmigiano, uno dei primi piatti più popolari degli Stati Uniti. E poi, quando è stagione, con degli ottimi funghi porcini freschi: una vera goduria per il palato. 

 

In laboratorio, le decliniamo in ogni modo possibile: classiche, integrali, giallissime con 20 tuorli, con semi di lino e anche nei toni del rosa, con una sfoglia alla rapa rossa (anche se le nostre preferite restano quelle estive con basilico fresco tritato a mano nell'impasto). Per condire le fettuccine tradizionali, giochiamo facile e ci affidiamo a un buon ragù, un sugo ricco e corposo che si abbina perfettamente con la nostra sfoglia.

 

Senza ulteriori indugi, ecco quindi la nostra ricetta, pensata per 4 persone.

 

La ricetta delle fettuccine

 

Ingredienti

400 grammi di farina di grano duro

4 uova

 

Preparate la classica fontana con la farina, fate un buco al centro e aggiungete, una alla volta, le uova. Iniziate poi a sbattere le uova con una forchetta e amalgamate il composto. Impastate energicamente fino a che la pasta non risulti morbida e compatta. Stendete bene la sfoglia con un mattarello (se avete la macchinetta, questo è il momento giusto per utilizzarla, altrimenti armatevi di un po' di pazienza) e ritagliate dei rettangoli. Ripiegate ogni foglio su se stesso a mo' di rotolino e poi tagliatelo a fettine con un coltello. Otterette così tante fettuccine, da arrotolare con le dita per fomare i classici "nidi". 

 

Il trucco di mamma Angela

Ricordatevi di tenere il piano di lavoro infarinato, in modo che la pasta non si attacchi, ma cercate di non esagerare: il nostro impasto deve essere morbido e facilmente lavorabile, per cui evitate di aggiungere troppa farina, altrimenti risulterà più duro. 

 

La ricetta del ragù

200 grammi di macinato di vitello

500 g di polpa di pomodoro

1 cipolla

1 costa di sedano

1 carota

1/2 bicchiere di vino bianco

2 foglie di allora

Olio extravergine d'oliva q.b. 

Sale q.b.

 

Per il ragù, cominciate da un soffritto con sedano, carota e cipolla tritati finemente e olio extravergine di oliva. Una volta appassite le verdure, aggiungete la carne e fatela rosolare. Sfumate con il vino bianco, aggiustate di sale e unite la polpa di pomodoro e le foglie di alloro. Eventualmente, aggiustate di nuovo di sale. Lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 30 minuti, et voilà: il vostro ragù è pronto.

 

Una volta cotte le fettuccine, mantecatele bene nella salsa calda con un mestolo di acqua di cottura ricca di amido, che renderà il piatto ancora più cremoso. Servite con una bella spolverata di Parmigiano Reggiano Dop.

 

Il trucco di mamma Angela

Il nostro è un ragù semplice, facile e veloce da preparare: se preferite un ragù alla bolognese molto fitto, dovrete prolungare i tempi di cottura (circa 3 ore). Se non avete la polpa di pomodoro, andrà benissimo la passata, mentre per un sugo denso in cui la carne sia protagonista assoluta, provate con il concentrato di pomodoro, magari allungato con un po' di brodo di carne. Per finire, potete sostituire l'alloro con altre erbe aromatiche a piacere.

 

E buon appetito! 

 

 

Il nostro indirizzo

MERAVIGLIE IN PASTA

Corso Vittorio Emauele II, 101

00039 Zagarolo

 

Tel: 06 9587448

Email:info@meraviglieinpasta.it

Contattaci su facebook